venerdì 10 aprile 2015

Olio Pink Lotus di Kadhi, un elisir per la pelle

Boccioli di melo
Qualche mese fa, in una delle mie "scorribande" cosmetiche, e quasi per caso, ho scoperto un prodotto di una marca tra le più affascinanti e misteriose del mondo eco bio e ayurvedico, la Kadhi: noto marchio indiano produttore di cosmetici ad altissimo contenuto di principi attivi veicolati da materie prime preziose e prive di sinteticume vario. I cosmetici Kadhi sono materia prima allo stato puro e percio' hanno un impatto olfattivo notevole, odorano di natura, di fiori, spezie, argille, incensi, e, addirittura, abituati ai finti e ruffiani odori creati in laboratorio, puo' capitare, per alcune profumazioni, di storcere il naso.  Imparando a conoscere le materie prime di cui sono composti e utilizzando con costanza i prodotti della linea Kadhi l'impatto "odorifero" passa in secondo piano a favore dei reali benefici apportati alla pelle.

Uno dei prodotti dell'azienda indiana che è diventato un "must have" del mio beauty è l'olio per il viso e il corpo Pink Lotus, combinazione sinergica di oli eccellenti e seboaffini che leniscono, levigano, illuminano, rimpolpano e rinvigoriscono l'epidermide.
Olio di riso, Centella, corteccia d'albero Banyan e manjista, olio di neem, germe di riso e di carota, fiore di loto rosa (che regola l'eccessiva produzione di sebo e di calore), lavanda, ylang ylang, vitamina E e cedro dell'Himalaya...ecco alcuni dei protagonisti che rendono prezioso questo olio, ognuno con uno scopo preciso: ridare alla pelle cio' che perde con lo stress ossidativo e con qualsiasi altra situazione infiammatoria.
L'ho comprato in un periodo in cui la mia pelle aveva bisogno di una sferzata di energia: la vedevo atona, infiammata, arida in alcuni punti e oleosa in altri, un disastro.
Fortuna ha voluto che in un giro bio cosmetico  ho conosciuto questo piccolo quanto prezioso cosmetico.
Dopo la pulizia serale, ogni tanto, mi concedo un lungo e godurioso massaggio al viso con il Pink Lotus. Il primo benessere entra alle narici perché l'odore di questo olio è buonissimo e rilassante, gli olii essenziali di lavanda e di ylang ylang sono noti per il loro potere aromaterapico; a questo si legano splendidamente le note floreali, dolci e insieme balsamiche e legnose degli altri ingredienti. L'olio è di un bel giallo ambrato ed è facile da massaggiare: piccoli movimenti, eseguiti con la punta delle dita, per riattivare la microcircolazione e spianare le rughette e la pesantezza accumulata lungo la giornata. I rossori e le infiammazioni vengono spente quasi immediatamente e la pelle assume un aspetto radioso e ossigenato. Dal viso scendo verso il collo, che non deve mai essere trascurato, e poi di corsa a nanna.
Io preferisco indossare questo olietto durante la notte, periodo più lungo di riposo e di rigenerazione, ma puo' essere usato anche di giorno perché non unge il viso, si assorbe in fretta e ne basta davvero poco. Qualche goccia serve a massaggiare perfettamente viso e collo. E' un olio estremamente versatile: puo' essere adoperato come impacco nei periodi in cui la pelle ha bisogno di una marcia in più, come pre massaggio prima della crema abituale, come coadiuvante della crema contorno occhi oppure miscelato insieme alle argille per le maschere che si preparano in casa e come olio euforizzante per il corpo dopo la doccia. Un fac totum che si fa voler bene perché regala da subito grandi benefici alla pelle; uno di quei cosmetici con i quali si crea, sin dal primo utilizzo, uno stato di "empatia".

In vendita, oltre al formato mini da 10 ml che trovo comodissimo da portare in viaggio (ne ho parlato qui), esiste anche un formato da 210 ml. I prezzi che trovo sul web sono: 1,90 Euro per il piccolo e 13,99 Euro per il grande, nei negozi fisici costano un po' di più. La Kadhi ha accontentato tutte le esigenze: oltre al Loto Rosa, per pelli miste, esistono le varianti anti age, alla Rosa e alla Viola per tutti i tipi di pelle, all'Ibisco per pelle sensibile, al Giglio per pelle secca e matura. Non rimane che andare alla scoperta dell'olio che si preferisce!

Fiorellini di campo



Un boschetto di meli;
Sugli altari
bruciano incensi.
Mormora fresca l’acqua tra i rami
tacitamente,tutto il mondo è ombrato
di rose.
Stormiscono le fronde e ne discende
un molle sonno
e di fiori di loto come a festa
fiorito è il prato, esalano gli aneti
sapore di miele
...
Saffo
(...da Il Giardino di Afrodite)